Retrazione localizzata delle gengive: ecco come comportarsi

Molto spesso abbiamo sentito parlare il vicino di casa di un "amico " , di un "conoscente" che ha avuto la PIORREA e che ha perso tutti i denti.
Sono tematiche molto diffuse da sempre, e quindi nelle comunità di ogni paese, se ne parla spesso, ma grazie alla grande azione preventiva... curabili e prevenibili. La PIORREA, è lo stato ultimo della malattia parodontale, e spesso definita come "malattia a carattere infiammatorio, che colpisce le gengive dentarie, provocando la caduta dei denti".

Ma nel caso in cui la retrazione gengivale fosse LOCALIZZATA solamente in una emiarcata della bocca (per esempio quella superiore di sinistra), se ci troviamo di fronte ad un "destrimano", potremmo immaginare che la persona in questione sia la causa del "danno" parodontale.

Molte persone infatti, non si accorgono della ECCESSIVA forza che pongono nello spazzolamento e sopratutto la tecnica non corretta ed eccessivamente energica di spazzolamento che frequentemente si traduce in uno sfregamento sulle gengive in maniera scorretta e ridondante;
tutto questo provoca una retrazione gengivale - prima- ossea dopo, in maniera irreversibile.

Segue nella prima fase un aumento della sensibilità a causa della "dentina scoperta", che spesso viene sottovalutata o peggio curata autonomamente con dentrifrici per denti sensibili che, risolvono non sempre il fastidioso dolore all'aria fredda , e al contempo non permettono l'interruzione del danno da spazzolamento scorretto.

Il motivo?
Non ci si accorge di cosa la causa, e non si riesce a comprendere che la causa siamo noi.

Il fatto che la gengiva sia più " retratta" sul lato sinistro e superiore (nell'ipotetico caso che abbiamo preso in esame come esempio), potrebbe essere la prova di un eccesso di forza applicata sullo spazzolino in quel determinato punto.

Infatti la "piorrea" non è selettiva , ovvero se siamo di fronte ad una parodontite non possiamo immaginare che sia solo su un dente e non interessi più elementi.
La soluzione?

Ricordarsi di effettuare ogni SEI MESI una visita di controllo dal vostro dentista di fiducia, che monitorare los tato di salute della vostra bocca ed all'occorrenza mostrarvi quali prodotti o spazzolini acquistare e... come utilizzarli al meglio.

Prevenire è meglio che... curare!